Blog

Vacanze in Sicilia: l’elogio del Washington Post.

Il Washington Post, con un elogio degno delle migliori dichiarazioni d’amore, invita a trascorrere le vacanze in Sicilia.

L’articolo, pubblicato il 29 gennaio 2020 e dedicato ai tesori della nostra Sicilia, si chiude infatti con una romantica citazione di Truman Capote: “La Sicilia è più bella di qualsiasi donna”. Un elogio alle bellezze di un’isola che riesce ad incantare fin dal primo sguardo.

Ma torniamo all’articolo… il Washington Post spiega il perché la Sicilia dovrebbe essere scelta come meta turistica per le proprie vacanze. La descrive infatti come il perfetto mix tra cultura, clima gradevole tutto l’anno, ottima cucina e scenari mozzafiato: «La vertiginosa successione di vari conquistatori e di regni nell’isola ha lasciato affascinanti resti architettonici, tra cui alcune delle antiche rovine greche, le migliori che si siano conservate nel mondo. Inoltre il cibo è ottimo e lo scenario è incantevole».

Il più famoso quotidiano di Washington prosegue poi indicando tre diversi periodi in cui è preferibile visitare la Sicilia, a seconda della tolleranza dei visitatori al caldo: aprile e ottobre sono i mesi ideali perché in Sicilia non fa troppo caldo ma il sole splende perennemente; l’estate, invece, è meravigliosa per chi ama il mare, ma le spiagge sono anche molto affollate.

Il Washington Post non tralascia nemmeno l’aspetto logistico del viaggio, spiegando come sia molto semplice raggiungere la Sicilia per le proprie vacanze, facendo scalo aereo a Roma. Una volta arrivati sull’Isola, la soluzione più comoda per spostarsi in lungo e largo è affittare un’automobile.

Importante imparare, inoltre, qualche espressione tipica siciliana, come lo storico “salutamu”. E potevano mancare i tristi riferimenti alla storia della mafia siciliana?! Purtroppo il Washington Post ha deciso di riportare anche quelli…

Il passaggio più bello (e buono!) si trova invece sotto l’etichetta “Eat this”, ovvero “mangia questo”: una guida per partire alla scoperta dei sapori della Sicilia, con il re della tavola calda, ovvero l’arancino. In realtà dobbiamo essere del tutto onesti… il Washington Post ha deciso di adottare la versione femminile del termine ma, come sapete, noi siamo catanesi DOC quindi per noi è e sarà sempre “masculu”!

Grande elogio anche per le melanzane in tutte le versioni, specialmente la caponata, e per i bucatini con le sarde. Potevano mancare i dolci? No, quindi cannoli alla ricotta per tutti!

A proposito… già che ci siete, fate un salto nei nostri Sicilia’s Bar Restaurant Shop di Catania (Aeroporto) e Agira (presso il Sicilia Outlet Village) per provare la tavola calda e i dolci della tradizione. Se invece avete voglia di un pranzo o di una cena con vista sui meravigliosi faraglioni di Aci Trezza, vi aspettiamo presso il Sicilia’s Restaurant Wine & Drink.

Siamo riusciti a farvi venire voglia di trascorrere le vacanze in Sicilia? Prenotate fin da ora il vostro soggiorno presso il nostro Sicilia’s Residence Hotel – Art & Spa: https://www.siciliasresidence.it/