Blog

Scaccia ragusana: tra storia e tradizione

Non si può visitare la Sicilia e non assaggiare questo cibo tipico ragusano.

Le origini della scaccia risalgono al XVII secolo e venivano preparate raramente e solo con verdure di stagione. Pochi ingredienti come farina di grano duro, lievito, sale e olio per dare vita a una vera e propria goduria per il palato. Oggi, ovviamente, si trovano durante tutto l’anno – anche se il periodo natalizio è quello più tipico – e con diversi condimenti all’interno.

Non c’è panificio o gastronomia ragusana che non possa farvi assaggiare questa delizia.

Attenzione però, pare che la storia dica che questo prodotto da forno abbia origini modicane. Ancora oggi Modica e Ragusa si contendono il merito di questo piatto non riuscendo a decidere chi fu il primo a ideare questo piatto.

A modica viene farcita soprattutto con la ricotta in abbinamento di cipolla, verdure o carne. O la variante al pomodoro con acciughe e prezzemolo.

Nel ragusano invece quella più diffusa quello a base di salsa di pomodoro e caciocavallo stagionato grattugiato; ma c’è anche la variante pomodoro e cipolla (la “cipuddata”) da tenere sott’occhio.

Un tripudio di gusto che deve essere assolutamente provato una volta nella vita.