Blog

Eremo S. Corrado Fuori le Mura: alla scoperta del suggestivo santuario dedicato al Patrono di Noto.

Se hai visitato Noto almeno una volta nella vita, ne sarei sicuramente rimasto affascinato. La Città del Barocco da sempre attira a sé folle di turisti provenienti da tutto il mondo, grazie al suo immenso patrimonio artistico e culturale. Se finora ti sei soffermato ad ammirare solo la meravigliosa Cattedrale, hai commesso un gravissimo errore. Sei ancora in tempo per rimediare…

Eri a conoscenza dell’esistenza dell’Eremo di S. Corrado Fuori le Mura? Si tratta di un suggestivo santuario dedicato al Santo Patrono di Noto, S. Corrado Confalonieri per l’appunto, situato a soli 5 chilometri dal centro cittadino di Noto, nella cosiddetta Valle dei Miracoli.

Un luogo mistico e decisamente affascinante, completamente immerso nella natura, in cui respirare il senso puro della fede, ma anche ritrovare la propria pace anteriore, al di là di ogni credo religioso.

Si tratta di un santuario settecentesco sorto proprio nel luogo in cui S. Corrado visse come eremita dal 1322 al 1351, all’interno di una grotta ancora oggi visitabile.

La chiesa, ovviamente, è in stile barocco e la si raggiunge dopo aver percorso un lungo viale ricco di vegetazione. L’interno è piccolo ma riccamente decorato e vi sono custodite una statua marmorea del Santo Patrono, una tela della Madonna col Bambino datata 1759 e una pala di Sebastiano Conca raffigurante S. Corrado datata 1759.

Tramite una piccola scala, si sale al piano superiore, dove è stato allestito un mini museo ex-voto in cui sono conservati ed esposti gli oggetti donati dai devoti in cambio di una “grazia”: abiti (prevalentemente da sposa o di neonati), ex voto anatomici, ori e argenti, dipinti, arredi sacri e reliquie di S. Corrado e dell’eremita Venerabile Pietro Gazzetti.

Alla grotta si accede per mezzo di una scalinata ripida, ma facilmente percorribile con scarpe o sandali chiusi, e all’interno vi sono due stanze: una adibita ad altare in cui è possibile raccogliersi in preghiera, l’altra è più stretta e conserva ancora il masso rettangolare sopra il quale S. Corrado era solito riposare.

L’Eremo di S. Corrado Fuori le Mura viene considerato tra le tappe del siracusano più belle ed interessanti, assolutamente da non perdere.

Orari di apertura: dalle 7.00 all’imbrunire.